I colori secondo il Feng Shui

Se la vostra casa non la sentite più vostra è arrivato il momento di ridipingerla!

Una casa colorata e piena di luce, dà gioia e carica vitale.

La scelta dei colori non deve essere, però, casuale; ogni colore deve risultare adeguato ad ogni ambiente.

Come si fa a stabilire il colore più adatto?

In questo il feng shui ci può aiutare molto.

i coloriIl bianco è il colore più diffuso nelle nostre case, perché é molto pratico e non ha bisogno di alcuna preparazione, ma se usato in eccesso da senso di freddezza e monotonia; va accostato a colori più caldi come il giallo, il rosso, l’arancio a seconda del gusto dei padroni di casa e del loro carattere.

  • Nella camera da letto, che deve essere posizionata a nord, vanno bene i colori come l’indaco, il blu e tutti gli altri a bassa frequenza, poiché favoriscono il relax e il sonno.
  • Nel bagno, il colore ideale é il verde dato dall’unione del giallo con il blu, è un colore rilassante che da pace, ci fa pensare alla natura, agli alberi e alle lunghe passeggiate, scarica le tensioni psichiche, è il colore che ci fa sognare e che ci libera dallo stress; ma anche questo va usato con parsimonia, perché se troppo intenso può bloccare l’entusiasmo e le novità non permettendo di procedere nell’andare della vita, deve,quindi, essere mescolato con altri colori.
  • Nella zona giorno il colore migliore da utilizzare può essere il rosso, perché é il colore della vitalità, della potenza, ma non bisogna esagerare perché l’eccesso può dare senso di oppressione; la sua potenza va, quindi, smorzata con altre tonalità, facendo venir fuori dei contrasti straordinari e di grande personalità.
  • Nella cucina il colore perfetto è quello del sole, il giallo, colore dalla forte energia.

Altri colori, invece, come il blu, il nero, il viola sono tonalità molto profonde e fredde, da usare con cautela.

Il blu per esempio rappresenta la profondità ma potrebbe portare a uno stadio di grande tristezza, va quindi messo insieme all’azzurro che gli conferisce un tono più leggero.

Anche come si presenta un colore fa la differenza: la tinta unita tende a portare verso l’interno, il colore “mosso” (graffiato,spugnato,spatolato,disegnato…), invece da più movimento ed introduce una certa profondità; o ancora un colore può essere brillante o opaco, attivo o neutro, in rilievo o liscio.

Ognuna di queste caratteristiche fornisce una particolare “personalità” ad una parete dipinta e il loro abbinamento con i colori migliora il benessere nelle nostre case.

rossellaSono Rossella, Interior Designer da ormai 30 anni.

Nel Lavoro trasferisco tutta la mia esperienza acquisita nel tempo grazie ad un lavoro che amo e corsi di formazione inerenti il benessere, ed in questo blog metto al servizio dei miei lettori delle chicche di Feng Shui affinché possano progettare la casa per il loro benessere.

Ringrazio di cuore tutti coloro che mi seguono e mi seguiranno in questo percorso di crescita.

 

Rispondi